Preghiera agli Dei Nordici

di Anna Fraddosio Commenta

Oggi per tutti i pagani che seguono e venerano gli Deii Nordici, leggeremo una poesia dedicato alle più importanti divinità del pantheon norreno-germanico. Un inno quindi dedicato al Dio Odino, padre di tutti gli dei, a Thor dio del tuono, a Baldr fratello di Thor ed a Heimdallr dio Bianco. La poesia è stata scritta da un piccolo autore che si firma “uner85”, qui sotto il collegamento al suo blog.

“Dio Odino, padre di tutti gli dei, fai si che la mia strada sia colma della tua gloria. Cerco il tuo perdono riconquistando l’onore, fai si che io possa placare il desiderio di vendetta riconquistando quello che mi è stato tolto. Possente Thor, figlio del grande Dio padre Odino, fa che la tua forza mi sostenga quando metterò piede all’interno di quelle mura allontanando il male che ci alberga, lascia in cielo il tuo passaggio e in cuore mio la tua possente forza di volontà. Baldr, fratello di Thor e figlio del padre di tutti gli dei. Onora la mia dimora con la tua protezione e la tua giustizia, onora l’idea futura della mia famiglia e che la tua forza allontani i nemici in avvicinamento. Possente Heimdallr, con il tuo sguardo vigile e la tua tenacia, risveglia il mio intelletto e i miei occhi, così che io possa vegliare e guardare lontano, oltre il mio naso. Proteggi un tuo fratello dai nemici che potrei incontrare sulla mia strada, tu difensore del ponte accetta la mia casa come tuo avamposto, accetta la mia guardia come io accetto tutte le mattine la grande luce che ci riscalda. Forseti, il tuo giudizio sarà decisivo, aiuta un semplice uomo a riottenere quello che gli è stato sottratto. Hœnir tu vegli il corpo formato dall’acqua, chiedo a te pietà delle mie carni, che possa non sentire i colpi inferti dai nemici, rendo grazie a te che doni vita all’acqua che bevo ogni giorno. Dio Modi, brinderò a te per il mio coraggio, donami ancora un volta quel che basta per farmi alzare la testa giorno dopo giorno. Chiedo giustizia per tutto quello che mi è stato tolto, tornerò a casa con voi dentro il cuore, nella mente e in tutto il resto del corpo. Onorerò gli Dei in segno di rispetto, l’acqua scorre, le idee non mancano, la mia casa è la vostra casa. Per voi, a vostra completa disposizione, c’è la τριακοσιοστό DOMVS WODAN.”

Fonte: unendon.wordpress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>